Scarpe da ginnastica

 

Scarpe da ginnastica - Shop Online: consigli utili per l'acquisto di scarpe sportive e da running per uomo, donna e bambino e bambina in offerta e scontate su Amazon. Scopri le caratteristiche delle migliori scarpe da ginnastica delle marche più famose come Nike, Adidas, Asics, Diadora, Reebook.

Le calzature sportive sono commercializzate in tantissime versioni e brand per accontentare tutte le tasche e districarsi in questa selva di prodotti è un tantino complicato.

Ti forniremo tutte le informazioni per scegliere consapevolmente le tue scarpe da ginnastica ideali che siano scarpe sportive alla moda soltanto per passeggiare o scarpe con le quali praticare sport a livello amatoriale ed anche agonistico.

 

1.  Scarpe da ginnastica più vendute su Amazon: il Best Seller

scarpe-da-ginnastica-piu-vendute-su-amazon-adidas

acquista-su-amazon

 

2.  Scarpe da ginnastica: a cosa servono e cosa rappresentano

scarpe-da-ginnastica-moda-casual

La scarpa da ginnastica è senza ombra di dubbio la regina delle calzature casual. Ma come sceglierla nel modo giusto? Quali caratteristiche deve possedere?

Per poter scegliere la migliore calzatura sportiva ecco di seguito una utile guida a cui fare riferimento per ottenere un prodotto con un ottimo compromesso per qualità e prezzo.

Le scarpe da ginnastica dette anche takkies sono delle scarpe adatte a svolgere attività sportiva. In passato venivano utilizzate soltanto per fare sport, oggi le cose sono un po’ cambiate e tutti possono indossarle abbinandole ad un abbigliamento per lo più casual.

Sono molto apprezzate dai giovani, ma anche dai meno giovani e si rivelano comode soprattutto se durante il giorno si svolgono diverse attività in piedi o in continuo movimento. Con la crescente domanda di questa tipologia di calzatura, molte aziende hanno via via cercato di elaborare delle scarpe da ginnastica con rifiniture estetiche molto particolari.

La funzione originaria dunque, era finalizzata all’attività sportiva di qualunque tipo, oggi invece con l’innovazione tecnologica sempre più all’avanguardia, moltissimi sono i materiali di alta qualità che le aziende più rinomate utilizzano per rendere la calzatura performante sotto tutti i punti di vista.

Le scarpe da ginnastica sono le calzature più usate e apprezzate di tutte, anche tra le ragazze, che spesso le preferiscono ai tacchi. Sembra un paradosso ma non lo è affatto. Riescono a sdrammatizzare ogni tipologia di stile e al contempo stesso sono perfette per ogni occasione.

Sono diventate dunque, un elemento fondamentale dell’abbigliamento giovanile e soprattutto solo "alla moda". Non si possono non avere nell’armadio.

Indicate sia per lo sport che per il lavoro la cosa fondamentale che non va assolutamente sottovalutata è saperle abbinare correttamente. Ovviamente non bisogna soltanto soffermarsi sull’aspetto estetico, ma occorre altresì porre attenzione alla qualità dei materiali.

La scelta delle giuste scarpe da ginnastica non è un dettaglio di poco conto, visto e considerato che  una scorretta sollecitudine del piede può determinare infiammazioni articolari e di conseguenza incrementare il rischio di cadute e storte.

Quindi, oltre all’aspetto estetico, ai materiali che vengono utilizzati, occorre tenere bene in mente il tipo di attività che si andrà a svolgere, perché come è stato illustrato in precedenza, sul mercato esistono tantissime tipologie di scarpe da ginnastica, e scegliere quelle che fanno al proprio caso a volte si può rivelare alquanto difficile se non si è esperti in materia.

E allora la domanda è: quali caratteristiche deve possedere? Vediamole nello specifico in modo tale da avere una maggiore chiarezza in merito.

 

3.  Caratteristiche fondamentali delle scarpe da ginnastica

Oggi la calzatura sportiva fa molta tendenza influenzando non soltanto le mode, ma anche i gusti delle persone. In effetti basta entrare in un negozio sportivo per accorgersi della grande varietà di scarpe da ginnastica disponibili per singole categorie.

Ma come scegliere la calzatura sportiva adatta? Quali sono le caratteristiche fondamentali che deve possedere?

Innanzitutto partiamo da una piccola premessa: sul piede ricadono tutte le sollecitazioni che dalla testa si dislocano fino a terra ed è proprio in virtù di quanto detto che il piede deve essere tutelato adattando la giusta calzatura in correlazione all’attività da svolgere.

Le caratteristiche individuali come il peso e il tipo di appoggio, nonché l’attività che si andrà ad eseguire sono tutti elementi da tenere in considerazione prima di fare un acquisto.

 

Sapere come è fatta una scarpa da ginnastica e quali sono le parti che la compongono può essere di grande aiuto per fare la scelta giusta in rapporto alla qualità della stessa.

 

Una scarpa è composta da 4 parti, ovvero:

scarpa-da-ginnastica-come-e-fatta-battistrada-tomaia-intersuola-conchiglia

  • Tomaia

  • intersuola

  • conchiglia

  • battistrada

 

3.1.  La tomaia

E’ la parte più esposta ed evidente della calzatura. La finalità è quella di fasciare il piede per assicurare la tenuta del medesimo all’interno della scarpa. La tomaia può essere realizzata da un solo pezzo o da più pezzi cuciti tra di loro e in aggiunta i materiali che la compongono possono essere di nylon, di microfibra, di pelle o di un mix di strati sovrapposti tra di loro. Oltre che garantire la tenuta del piede, deve assicurare traspirabilità, resistenza, leggerezza e infine, non certo perché è meno importante degli altri, l’impermeabilità.

 

3.2.  La conchiglia

E’ la parte posteriore della tomaia, quella che avvolge il tallone del piede (comunemente chiamato anche calcagno) e la sua funzione è quella di garantire stabilità al retropiede, permettendogli di sopportare qualsiasi sollecitudine quando impatta con il suolo.  Generalmente il materiale impiegato è in termoplastica. La rigidità può aumentare in base all’attività sportiva da svolgere.

 

3.3.  L’intersuola

Questa componente è la parte più importante della scarpa poiché deve assicurare ammortizzamento e al tempo stesso protezione dei colpi. Si trova tra la tomaia e il battistrada, il materiale di cui è realizzata è da un derivato del petrolio, EVA o da un materiale ancora più resistente, il poliuretano oppure dalla combinazione di entrambi. Naturalmente il materiale cambia in funzione all’uso per cui è destinata la scarpa.

Ma negli ultimi anni a questa parte molti brand hanno pensato bene di mettere in atto altri materiali per la sua realizzazione, materiali plastici ipertecnologici come ad esempio, la gomma uretanica o il gel. Queste tecnologie hanno la stessa finalità, ovvero: proteggere nel miglior modo possibile il piede, facilitando l’assorbimento dei colpi durante l’impatto a terra.

 

3.4.  Battistrada

E’ la componente che entra a contatto con il suolo. Il suo compito in questo caso è di garantire al movimento una maggiore flessibilità e morbidezza, nonché una buona aderenza con il terreno. Per far sì che le prestazioni vengano eseguite con efficacia, il battistrada solitamente è composto in gomma al carbonio. Il design dipende dalla tipologia di attività che si andrà a fare.

Attraverso il controllo del battistrada è possibile altresì monitorare lo stato di usura della scarpa.

 

Ma analizziamo nello specifico quest’ultima componente, affinché la scelta venga fatta con la giusta cognizione di causa:

  • Per ogni attività outdoor che si svolge sui sentieri off-road, la suola si deve quasi immediatamente liberare da ogni tipo di detrito in maniera tale da mantenere delle buone performance e d’altro canto una trazione costante;

  • Per gli amanti del trekking si rivela di vitale importanza controllare che i tasselli del battistrada siano caratterizzati da una struttura multi sfaccettata così si potrà penetrare al meglio il suolo e di conseguenza ottenere una trazione progressiva;

  • Per la corsa in montagna la scarpa deve offrire stabilità e aderenza al terreno, pertanto, per ottenere delle buone prestazioni è fondamentale che il battistrada presenti delle profonde scanalature sulla spalla;

  • E’ buona norma controllare come sono collocati i tasselli su punta e tacco. Rinforzati sul tacco forniscono stabilità in discesa e al contempo stesso coadiuvano la manovra di frenata, se invece i tasselli sono rinforzati sulla punta, in questo caso  migliorano la trazione e la durabilità;

  • Per le scarpe da mountain bike  e da motocross, il componente in questione deve offrire aderenza e stabilità proprio nella parte di appoggio sui pedali;

  • Per gli sport acquatici l’aderenza sulle superfici bagnate è molto importante al fine di evitare scivolamenti per questa ragione è necessario che i tasselli presenti siano di piccole dimensioni e caratterizzate da micro scanalature.

 

4.  Come scegliere la scarpa da ginnastica?

In commercio esistono tantissime tipologie di scarpe da ginnastica e prediligere il modello adatto per le proprie esigenze non è per niente semplice. Si tratta di una scelta che va fatta con ponderazione e attenzione, anche perché una decisione errata potrebbe compromettere la schiena, le articolazioni e coinvolgere altre parti del corpo.

Molti commettono lo sbaglio di optare per qualsiasi calzatura, perché si pensa erroneamente che si adatti a qualsiasi attività sportiva. Ma in realtà le cose non stanno in questo modo. Acquistando un modello sbagliato, si possono avere delle ripercussioni sulla propria salute.

Pertanto, prima di comprare le scarpe sportive è fondamentale valutare se si hanno delle particolari e specifiche esigenze. Giusto per rendere chiaro quanto espresso, facciamo un esempio: se l’intento è quello di allenarsi o correre con flessibilità, allora una scarpa con un peso minore di 300 grammi potrebbe andare bene, se lo scopo invece è quello di fare running in questo caso bisogna optare per una calzatura da 300 grammi poiché sono maggiormente adatte per tale finalità.

Ma oltre a questo aspetto bisogna altresì valutare la qualità dei materiali. A tal proposito, l’intersuola è fondamentale perché il suo compito, come abbiamo visto in precedenza, è quello di ammortizzare i colpi quando il piede impatta a terra.

Così facendo si eviterà qualsiasi tipologia di trauma e dolore muscolare che in base ai colpi subiti possono tramutarsi in infortuni da media a grave entità.

In aggiunta è  molto importante che tutti i componenti interni della scarpa siano comodi, mentre per  la parte esterna, il materiale utilizzato deve essere traspirante cosicchè si eviteranno irritazioni dovute al calore sprigionato o a dermatiti.

La funzione del battistrada invece, è quella di garantire stabilità e resistenza alla calzatura esterna, ma all’interno deve essere morbida.

Ma anche l’occhio vuole la sua parte, quindi la scelta verte anche sul design. Moltissimi sono i colori, le fantasie disponibili, però bisogna fare molta attenzione alla qualità dei vari componenti della calzatura.

Naturalmente se si vuole indossare una scarpa da ginnastica per uscite informali o semplicemente stare comodi durante la giornata o al posto di lavoro, allora in questo caso la si può abbinare al proprio modo di vestire.

Da non dimenticare che per ogni sport esiste una scarpa diversa, ad esempio per il calcio bisogna optare per gli scarpini, per il basket esistono scarpe con il collarino molto alto, nel tennis invece si utilizzano calzature avente la suola liscia adatte alla terra rossa. E che dire invece chi pratica attività sportive in palestra?

Di sicuro non si può parlare di scarpa da palestra in assoluto, perché ciascuna attività che si andrà ad effettuare ha bisogno della scarpa apposita.

Se l’attività dunque, è di tipo aerobico si dovrà prediligere la calzatura per il fitness perché occorre assicurare al piede maggiore libertà di movimento e d’altra parte bisogna proteggere la caviglia. Se si opta per il body building in questo caso una sneaker andrà più che bene.

 

Quindi riassumendo quanto detto in precedenza, per poter scegliere una buona scarpa da ginnastica, i fattori da valutare sono i seguenti:

  1. una suola adatta ad ogni tipologia di sport;

  2. un sistema di ammortizzamento efficace;

  3. qualità dei materiali;

  4. un design alla moda.

 

5.  Tipologie di scarpe da ginnastica

Come accennato poc’anzi moltissimi sono gli sport che si possono effettuare, ma ogni attività fisica che si rispetti, predilige una tipologia di scarpa da ginnastica differente l’una dall’altra.

 

6.  Scarpe da calcio

scarpini-da-calcio

Per chi gioca a calcio, gli scarpini sono le calzature ideali per praticare questo sport. Sono caratterizzate dalla presenza di tacchetti, indispensabili affinché il calciatore mentre gioca mantenga la massima aderenza sul terreno. L’allacciatura può essere: centrale o laterale. Se si opta per quella centrale si rischia che la direzione del piede si alteri nel momento in cui si colpisce il pallone, mentre quella laterale si rivela meno invasiva.

Esistono poi modelli dotati di cuscinetti d’aria posti sull’intersuola che hanno come finalità quella di ammortizzare sul suolo gli impatti violenti del piede. Ma a prescindere se si gioca a livello amatoriale o professionale, bisogna comunque sia scegliere calzature molto resistenti perché il piede è sempre sotto sforzo.

E che dire invece sui materiali utilizzati? Si possono prediligere scarpe da calcio in pelle naturale oppure realizzate in materiali sintetici.

Per quel che concerne la prima tipologia, si rivelano morbide e abbastanza traspirabili, e dunque sono le più richieste. La pelle maggiormente impiegata è il vitello, ma esistono modelli pregiati che utilizzano il canguro, mentre le calzature caratterizzate da materiali sintetici si presentano ben aderenti al piede, innovative e al contempo stesso leggere.

 

7.  Migliori scarpe da calcio Amazon qualità/prezzo

{amazonWS:keywords=scarpe-da-calcio}

 

8.  Scarpe da corsa

scarpa-jogging-corsa

Un’altra tipologia di scarpa da ginnastica è quella da corsa. Si suddividono in 7 categorie principali:

  • Minimaliste A0: sono scarpe molto leggere e il loro peso non va oltre i 300 grammi. Grazie alla caratteristiche di cui è caratterizzata, corregge altresì alcuni problemi di postura. Assicurano una posizione biomeccanica ottimale per il piede. E’ concepita per esercitazioni veloci, leggere e rapide;

  • Superleggere A1: il loro peso è inferiore ai 250 gr e sono indicati per coloro che fanno gare e allenamenti a ritmo sostenuto. Per poter utilizzare queste scarpe è fondamentale avere una buona struttura osteoarticolare e non si devono superare i 70 kg di peso corporeo. Sono calzature leggere e per questo motivo è fondamentale cercare modelli che calzino a pennello. Esse sono consigliate per i corridori esperti e per coloro che sono soliti fare gare. Non sono ammortizzate ma sono adatte per la corsa veloce;

  • Intermedie A2: il loro peso oscilla tra i 240 gr e i 295 gr. Sono per lo più indicate per coloro che fanno gare e allenamenti a ritmo moderato, in quanto assicurano un buon livello di ammortizzamento. Sono consigliate per tutti coloro che quando corrono durante la gara, hanno bisogno di un minimo di stabilità aggiunto. Si tratta comunque di scarpe da ginnastica tecniche e pertanto sono altamente sconsigliate per chi è alle prime armi e  per chi supera una certa soglia di peso;

  • Massimo ammortizzo A3: i modelli in questione superano i 300 grammi. Grazie all’alto potere ammortizzante offrono il massimo comfort al piede. Questo modello di calzatura va bene per chi usa plantari personalizzati o appoggio supinato. Non sono adatte per coloro che si allenano a scopi agonistici, ma per tutti quelli che vogliono correre per piacere e vogliono una scarpa che assicuri la massima stabilità. Sono perfette per quei corridori che praticano la corsa lenta e si rivelano ottime per coloro che superano la soglia degli 80 kg di peso corporeo;

  • Stabili A4: vanno oltre i 300 grammi e sono calzature ideate per favorire sostegno, protezione e soprattutto stabilità. Sono consigliati per atleti pesanti o pronatori. Hanno un livello di ammortizzamento molto alto;

  • Trail Running A5: sono delle ottime scarpe traspiranti, leggere e impermeabili realizzate con suole specifiche adatte per percorsi di montagna, tenute in discesa e in frenata. Inoltre sono ideali per assorbire meglio gli impatti con il terreno. Vanno bene sia per la corsa lenta che per quella veloce. Si tratta di calzature resistenti e stabili, sono oltretutto molto solide e hanno come finalità quella di proteggere il piede. Si utilizzano non per correre sull’asfalto ma sui terreni anche accidentati. In aggiunta grazie alle sue alte prestazioni, si rivelano ideali in caso di fango, zone erbose, rocce e possono dimostrarsi particolarmente efficaci se si fa attività in condizioni climatiche avverse o si percorrono dei tratti ghiacciati;

  • A6: definite anche scarpe da jogging, sono ideali per chi corre in modo saltuario e non quotidiano Generalmente non hanno delle caratteristiche particolari, per cui in questo caso via libera a qualsiasi tipologia di questa calzatura;

  • A7 o chiodate: sono indicate per l’atletica leggera, il suo peso non supera i 200 gr. Non sono caratterizzate da ammortizzamento ma sono provvisti di tacchetti che consentono il maggior grip possibile sulle piste da corsa;

  • Chiodate specialistiche A8: grazie alla calzata simile di un calzino si otterrà la massima sensibilità con il terreno durante la propria attività fisica.

 

Come si può intravedere, moltissimi sono i modelli che si possono scegliere tra i tanti disponibili sul mercato. Per scegliere dunque, le scarpe da running è necessario in primis capire quali sono gli usi che se ne devono fare e poi prendere in considerazione le caratteristiche specifiche come il peso. In base a questi aspetti si potrà prediligere la scarpa che meglio si crede. Ma attenzione, una scelta errata potrebbe compromettere la propria salute. Quindi prima di acquistare una calzatura apposita, tenere bene in mente quanto detto sopra.

 

9.  Come scegliere una scarpa da running alle prime armi?

Da premettere che non esiste una scarpa da running perfetta, ma ognuno deve sceglierla a seconda dei propri parametri personali e in base ovviamente al tipo di attività che si andrà a fare.

Di sicuro questa tipologia di calzatura è ideata e progettata per la corsa sia indoor che outdoor, in ambito agonistico o amatoriale, per gare o semplicemente per fare allenamento.

Per chi è alle prime armi dunque, sono ideali le scarpe da running A3 o A4. Hanno un buon potere ammortizzante e offrono oltretutto maggiore stabilità e comfort al piede.

 

10.  Migliori scarpe da running Amazon a prezzo scontato

{amazonWS:keywords=scarpe-running}

 

11.  Scarpe da basket

scarpe-da-basket

Un giocatore deve scegliere accuratamente le scarpe da basket in maniera tale da sfruttare al massimo le proprie potenzialità.

Acquistare un buon paio di scarpe da basket dunque, è molto importante per prevenire infortuni e lesioni. Infatti a causa di una forte sollecitazione degli arti e delle articolazioni inferiori è fondamentale prima di tutto comprare le calzature adatte non solo alla propria altezza e peso, ma bisogna altresì considerare il ruolo che si ha in campo.

Pertanto, l’elemento principale a cui fare molta attenzione è la suola, ovvero la parte che sta a contatto con il suolo. Essa deve essere flessibile ma al tempo stesso offrire una perfetta aderenza al pavimento anche di fronte a cambi di movimento improvvisi.

Un altro elemento da tenere bene in mente è la parte intermedia tra la tomaia e la suola. Questa parte è sicuramente la più tecnologica. La finalità di questo elemento è quella di assorbire gli urti e rilasciare un quantitativo di energia tale da aiutare il salto o il passo veloce.

Da non trascurare la tomaia, essa si rivela un altro elemento importante da non sottovalutare quando si sceglie una buona scarpa da pallacanestro. Essa deve essere alta in maniera tale da proteggere la caviglia da eventuali distorsioni e sostenere il peso del giocatore. Ma per poter proteggere la caviglia un’altra soluzione può essere rappresentata dallo schema di allacciatura della calzature, ovvero le asole. Per poter permettere un maggior tiraggio esse devono arrivare fino alla sommità della scarpa ed essere incrociate tra di loro.

Tuttavia per poter mantenere sempre delle ottime prestazioni è necessario dopo un periodo di tempo cambiare le scarpe da basket, perché sia la potenza d’elevazione che l’aderenza al suolo tendono a diminuire.

 

Detto ciò, come scegliere le giuste scarpe da basket? Per poter rispondere a tale quesito è necessario prima di tutto rispondere a un’altra domanda, ovvero: che tipo di giocatore sei?

  1. Giocatore di potenza: i giocatori di potenza hanno bisogno di una calzatura che assicuri stabilità e aderenza al pavimento. Per poter assicurare tali caratteristiche è necessario optare per scarpe dotate di ottimi cuscinetti. Il loro compito è quello di attutire gli impatti, inoltre permettono un atterraggio abbastanza morbido durante i salti, sollecitando di poco le ginocchia;

  2. Giocatore All Around: i giocatori che non hanno un solo ruolo in campo bensì diversi, allora in questo caso bisogna prediligere modelli di scarpe caratterizzate da un medio livello di supporto alle caviglie;

  3. Giocatore rapido e veloce: questa categoria di giocatori hanno necessità di una calzatura flessibile, leggera ma con un buon supporto.

 

12.  Tipologie scarpe da Basket

  1. Scarpe alte: la maggior parte dei giocatori utilizzano questo modello per proteggere le proprie caviglie durante il gioco, in quanto offrono il più alto supporto. Grazie alle caratteristiche di cui sono dotate, sono adatte sia per i giocatori esplosivi che per coloro che ricoprono più ruoli;

  2. Scarpe medie: per chi punta molto sulla velocità queste calzature si rivelano la soluzione più consona;

  3. Scarpe basse: sono pochi i giocatori che optano per questa tipologia di scarpa. Il motivo? Sono leggere ma non offrono il supporto adeguato alle caviglie.

 

E’ bene ricordare a tutti i giocatori di basket che per poter ottenere le migliori prestazioni in campo bisogna che la scarpa offra il massimo comfort al piede. Si utilizzeranno per parecchio tempo, quindi è di vitale importanza che calzi bene e che sia particolarmente morbida.

Se la scarpa non si adatta alla fisionomia del piede, purtroppo i risultati in termini di prestazione saranno più che deludenti e non solo, ma il piede non riuscendo a trovare una posizione stabile rischia di andare incontro a irritazioni davvero molto fastidiose.

Per poter risolvere questi problemi, diverse aziende hanno pensato bene di utilizzare materiali particolari che si adattino meglio alla conformazione del piede, offrendo grande supporto e soprattutto maggiore comfort.

Le calzature dunque, dotate di materiali come il Primeknit e il Flyknit si presentano molto morbide, confortevoli, leggere e soprattutto flessibili. L’unico svantaggio tuttavia, è la durata. Infatti rispetto alle tradizionali scarpe da basket, quest’ultime sono soggette ad una rapida usura.

 

13.  Migliori scarpe da basket Amazon in offerta

{amazonWS:keywords=scarpe-da-basket}

 

14.  Scarpe da tennis

scarpe-da-tennis

Il termine “scarpa da  tennis” con il passare del tempo è stato impropriamente utilizzato per comprendere tutte le scarpe dal design sportivo. Tuttavia c’è una grossa differenza tra una scarpa pensata per giocare e una scarpa sportiva.

Detto questo, vediamo quali sono gli aspetti da tenere bene in mente per fare un buon acquisto:

Anche se si è alle prime armi, è noto a tutti che il tennis si può praticare su differenti superfici: erba, sintetico, cemento e terra battuta.

Ma visto e considerato che ancora oggi nessuna azienda è stata in grado di realizzare delle scarpe da tennis universale per tutte le tipologie di superficie, l’aspetto da tenere in considerazione quando si fa un buon acquisto è quello di valutare il tipo di suola, in quanto deve avere intagli e trame differenti in modo tale da assicurare la massima stabilità a prescindere dalle superfici.

 

Ma vediamo più nel dettaglio le tipologie di suole utilizzate su una scarpa da tennis:

  1. Suola a spina di pesce: garantisce un’ottima protezione alle caviglie, assicura massima aderenza al terreno soprattutto durante le fasi di frenata e e nei cambi di direzione. E’ da prediligere se si gioca  sulla terra battuta;

  2. Suola completamente liscia: se si gioca sul sintetico, in questo caso è bene optare per questo tipo di suola poiché le probabilità di scivolare sono molto ridotte.

 

Il cemento invece ha bisogno  di una suola che sia una via di mezzo tra le due citate poc’anzi: deve possedere delle scanalature ma non troppo evidenti e d’altra parte invece deve essere prodotta con materiali resistenti come ad esempio la pelle sintetica o in alternativa il cuoio.

Ovviamente la qualità incide molto sulle prestazioni e sulla durabilità, anche se non si può dire con certezza quanto possa durare una scarpa da tennis, tuttavia nel complesso possiamo affermare che i modelli in vendita sono capaci di sopportare circa 160 ore di gioco.

Un altro fattore da valutare prima di passare all’acquisto è la misura. Ebbene, bisogna optare per modelli non troppo piccoli perché si rischia di causare dolori alla caviglia e al tallone, ma neanche troppo grandi perché in tal caso non permetterebbero una buona stabilità.

Quindi il consiglio è quello di fare riferimento alle tabelle di conversione per poter scoprire il numero esatto del proprio piede.

Infine la scarpa deve risultare confortevole, pertanto la tomaia deve avvolgere e al tempo stesso sostenere il piede in maniera corretta.

 

15.  Migliori scarpe Tennis Amazon da acquistare online

{amazonWS:keywords=scarpe-da-tennis}

 

16.  Scarpe da aerobica

scarpe-da-palestra-fitness-body-building

Di sicuro quasi tutti sanno che la ginnastica aerobica presuppone, salti, slanci e saltelli. Se non si opta per le giuste calzature le articolazioni ne potrebbero risentire.

 

Pertanto ecco qui un piccolo vademecum da tenere bene in mente, per acquistare le migliori:

Le scarpe per l’aerobica devono essere comode, caratterizzate da una suola in gomma ammortizzata in modo tale da attutire i colpi, e oltretutto occorre tenere conto del plantare interno, della morbidezza e della struttura del proprio piede.

In aggiunta, è preferibile scegliere modelli che arrivano fino alla caviglia, ottimi per assicurare una certa stabilità alle articolazioni.

Se invece l’intento è quello di praticare un’attività di tipo funzionale, allora in questo caso è bene prediligere modelli che permettono una maggiore libertà di movimento nonché una maggiore flessibilità.

Un consiglio molto importante a cui bisogna prestare molta attenzione è il seguente: non bisogna per nessuna ragione optare per le sneakers, ossia le calzature sportive adatte per il tempo libero, poiché non sono consone alla tipologia di sport in questione. Per quale motivo? E’ molto semplice: per la conformazione che possiedono non sono assolutamente adeguate per l’aerobica.

 

17.  Scarpe da mountain bike

scarpe-mountain-bike

Ecco quali sono le principali caratteristiche da valutare in una scarpa da mountain bike:

  1. Rigidità: una suola rigida permette di mantenere stabile il piede e oltretutto migliora l’efficienza nella pedalata. Tuttavia c’è un piccolo aspetto negativo, ovvero: se si pedala per molte ore, la pianta del piede che sta a contatto con la suola rigida ne riduce la comodità. Ma in questi ultimi anni molte aziende hanno pensato di studiare bene tale fattore, infatti esistono suole in carbonio adatte anche per chi pratica agonismo. Trovare dunque, il giusto compromesso tra qualità e rigidità è fondamentale soprattutto per chi vuole pedalare per molte ore al giorno;

  2. Aderenza: in principal modo nei tratti in discesa è necessario che le scarpe posseggano una buona aderenza con il terreno;

  3. Comfort: è stato accennato più volte, le scarpe devono essere comode per ottenere il massimo della prestazione. Per migliorare questo elemento, molte aziende realizzano suole in materiale microporose altre invece usano la tecnologia Vibram;

  4. Impermeabilità e traspirabilità: a volte trovare in una scarpa queste due caratteristiche è un po’ difficile, non tanto per la traspirabilità quanto per l’impermeabilità. Di sicuro il piede ha bisogno di respirare ma è fondamentale che resti asciutto.

 

Il mercato oramai è talmente vasto che è in grado di soddisfare ogni tipologia di esigenza del cliente, anche quella più complessa.

 

18.  Scarpe mountain bike Amazon: ecco le migliori

{amazonWS:keywords=scarpe-mountain-bike}

 

19.  Scarpe da boxe

E’ ormai appurato che un buon paio di scarpe da boxe aiutano il pugile ad ottimizzare le proprie prestazioni sul ring. Calzature di ottima qualità dunque, possono apportare vantaggi non di poco conto, e non intendiamo soltanto in termini di prestazione, ma anche di comodità, comfort e migliore protezione al piede e alla caviglia.

 

Ma quali sono dunque, le caratteristiche che una buona scarpa da boxe deve avere?

Sicuramente la scelta non è facile perché esistono tantissime scarpe da boxe e scegliere le migliori può sembrare un’impresa veramente ardua, ma riportiamo una serie di caratteristiche che ogni calzatura deve possedere.

Prima di tutto è bene precisare che la scelta è soggettiva, poiché dipende dall’esperienza dell’atleta e dalla calzata.

Nel complesso una calzatura di questo tipo è caratterizzata da una suola sottile e morbida, la parte posteriore è liscia e non è rialzata questo per far si che il piede abbia maggiore stabilità durante l’esecuzione del combattimento.

Per quanto riguardano i materiali, essi devono essere resistenti ma leggeri. Infatti è comprovato che una scarpa leggera facilita di gran lunga i movimenti delle gambe e non le affaticano. In aggiunta deve essere traspirante, in maniera tale da avere un piede sempre asciutto per un miglior comfort.

 

20.  Migliori scarpe da boxe in offerta su Amazon

{amazonWS:keywords=scarpe-boxe}

 

21.  Scarpe da trekking

Per evitare di sbagliare, prima di acquistare un buon paio di scarpe da trekking è importante valutare alcuni aspetti, perché non tutte sono le stesse e soprattutto non tutti i percorsi vogliono le stesse scarpe.

Per orientarsi meglio sulla scelta, ecco qualche suggerimento in merito:

 

Di norma un buon trekker deve avere nella sua dotazione almeno due paia di scarpe:

  • Una più pesante: caratterizzata da una buona fasciatura per le caviglie, che assicuri un ottimo isolamento termico adatta sia per i climi umidi che freddi;

  • Un’altra adatta per i climi caldi. Per questa tipologia di calzatura, il materiale di cui è realizzata deve essere leggero e traspirante che assicuri un’ottima libertà di movimento e un buon comfort al piede.

 

Detto questo vediamo alcuni elementi tecnici che bisogna tenere bene in mente in modo tale da orientarsi nella giusta scelta:

  • Comfort

  • traspirabilità

  • impermeabilità

  • performance

  • leggerezza

 

Un elemento fondamentale che influisce su tutti e 5 punti appena citati è la suola. Le tecniche di costruzione della suola si sono evolute con gli anni fino ad arrivare ai giorni nostri e assicurare ad ogni escursionista che si rispetti il massimo comfort, torsioni minime, ottima tenuta laterale anche in circostanze poco favorevoli, ottima capacità di assorbimento di urti e sollecitazioni.

Un materiale particolarmente innovativo che ha rivoluzionato la scarpa trekking è il Gore Tex. Si tratta di una membrana con caratteristiche davvero ottimali  che rispettano tutti e 5 i punti sopra citati. Le calzature ideate con questa innovazione tecnologica si presentano traspiranti e impermeabili, ottime per evitare il surriscaldamento del piede e  d’altro canto, l’acqua non penetra all’interno delle stesse grazie alla chiusura ermetica di cui sono dotate. In aggiunta permettono un buon passaggio dell’aria per cui il piede non tenderà a sudare neanche nelle giornate più calde, ma si manterrà fresco e asciutto.

 

22.  Scarpe da ballo

Chi è amante del ballo sa molto bene che la scelta delle scarpe è molto importante. Quindi per potersi muovere in piena libertà e in totale comodità ci sono alcuni parametri da valutare per scegliere quella migliore.

 

23.  Scarpe da ballo per la danza classica

scarpe-da-danza-classica

La tipica scarpa della danza classica è la punta. Grazie alla conformazione di cui è caratterizzata, il ballerino è capace di sostenere tutto il suo peso corporeo sulle punte dei piedi. Ma è bene precisare che la punta viene utilizzata per i professionisti del settore, mentre per chi è alle prime armi occorre optare per le mezze punte.

Nel complesso per scegliere la migliore ecco qualche informazione in merito che potrebbe tornare utile per tutti coloro che sono alla ricerca delle migliori scarpe da ballo per la danza classica.

La durezza della suola rappresenta uno dei criteri da tenere in considerazione in quanto determina il carico sostenibile della scarpa. Esistono durezze e larghezza, a grandi linee possiamo affermare che per un piede già allenato va bene optare per la soletta più dura, mentre per chi è alle prime armi è consigliabile prediligere quella più morbida. Non esistono consigli tecnici sulla larghezza poiché il tutto dipende dalla morfologia del piede del ballerino/a.

Le solette di cui è caratterizzata la punta sono due: una interna e l’altra esterna. Entrambe hanno la funzione di sorreggere il piede.

 

24.  Scarpe da ballo per il tango

scarpe-da-tango

La scelta della scarpa per il tango deve essere fatta con la giusta cognizione di causa. 

La prima regola in questo caso è scegliere la giusta misura, perché se troppo stretta si rischia di procurare delle piccole lesioni al piede.

Generalmente la donna porta un tacco di altezza compreso tra i 4 e gli 8 cm, e la scelta dipende dal proprio gusto personale, mentre per gli uomini la calzatura è chiusa, di pelle morbida e il tacco ha un’altezza massima di 5 centimetri. Per entrambe le calzature è molto importante la scelta della suola, essa deve essere realizzata in cuoio in quanto si presta meglio per questo tipo di ballo.

 

25.  Le migliori scarpe da tango Amazon

{amazonWS:keywords=scarpe-tango-ballo}

 

26.  Scarpe da ballo per il liscio

Per chi intende acquistare questa tipologia di scarpa è bene tenere in considerazione la comodità nonché la facilità nei movimenti.

 

27.  Scarpe per i balli caraibici

La calzatura adatta a questa tipologia di danza deve permettere al piede di essere tutelato in caso di forte impatto con il terreno. Le scarpe che meglio si prestano ai balli caraibici sono realizzate con materiali specifici come ad esempio il Nylon o la pelle scamosciata.

Per poter oltretutto migliorare l’abilità dei movimenti esistono sul mercato degli appositi cuscinetti da posizionarli sulla suola.

 

28.  Scarpe da ginnastica e moda

E’ stato confermato: questo è l’anno della scarpa comoda! Anche per questo nuovo anno le scarpe da ginnastica non ci lasceranno.. Sono divenute un must have apprezzate non solo dagli uomini ma anche dalle donne giovani e meno giovani.

Le sneaker saranno del tutto particolari con lacci, glitter, strappi, insomma di tutto e di più. Complice un ritorno alla comodità. Nelle ultime stagioni le scarpe da ginnastica sono state rivisitate più volte dalle fashion house più insospettabili.

Le sneakers non sono più viste come scarpe di sola ginnastica per un look casual, ma al giorno d’oggi possono essere indossate per le occasioni più disparate, risaltando il look femminile.

I trend di stagione le vedono ricercate, calde e colorate, dotate di ogni fantasia che si rispetti.

Insomma quest’anno non potrà mancare nel guardaroba un bel paio di scarpe da ginnastica da abbinare sia all’abbigliamento sportivo che elegante per conferire quel look davvero particolare.

 

29.  Le marche più famose che producono scarpe da ginnastica

La marca di scarpe Nike è diventata uno dei brand più di tendenza e di maggior valore. E’ un fatto oramai indiscutibile che nessun marchio ha dominato la cultura delle scarpe da ginnastica come ha fatto la Nike.

Da quando Mark Parker è diventato nel lontano 2006 amministratore delegato e presidente dell’azienda in questione, il fatturato è raddoppiato a vista d’occhio. Moltissimi i modelli che hanno fatto la storia e tutt’oggi molti preferiscono acquistare solo ed esclusivamente scarpe da ginnastica brandizzate Nike.

Sono famose in tutto il mondo per la qualità, i materiali utilizzati, per le loro performance di alto livello e per un design che è capace di restare sempre a passo con i tempi.

Un’altra marca molto apprezzata dal pubblico è Adidas. E’ il più grande produttore di abbigliamento sportivo in Europa e il secondo più grande al mondo dopo Nike. Produce non soltanto calzature ma anche abbigliamento e altri articoli sportivi per il tempo libero, per attività professionale o dilettantistica.

I prodotti dell’azienda sono facilmente identificati attraverso la realizzazione di tre strisce parallele e disposte in maniera obliqua.

Un altro brand sportivo e che sa sorprendere sotto tutti i punti di vista è Puma. Offre capi adatti agli allenamenti ma anche alle calzature conferendo praticità, comodità e soprattutto massimo comfort, perfetti da sfoggiare per ogni singola occasione. Questa azienda realizza capi di abbigliamento e calzature di altissima qualità, non a caso che molti atleti olimpionici prendono come loro punto di riferimento il brand in questione.

In cuoio o in tessuti sintetici Puma offre calzature di tutto rispetto create secondo gli stili più disparati.

E che dire del marchio statunitense per eccellenza? Converse ha realizzato negli ultimi anni a questa parte tantissime calzature perfette per ogni gusto e stile. Il logo è facilmente riconoscibile grazie alla punta in gomma e per la stella che è stampata sul lato. Questo genere di calzature piace proprio a tutti ed è facilmente abbinabile ad ogni tipologia di abbigliamento, dallo stile casual a quello più elegante.

Reebok è diventato un punto di riferimento non solo per le calzature ma anche per l’abbigliamento. Per un outfit versatile e nello stesso tempo trendy questo noto brand è molto apprezzato da ogni parte del mondo.

Reebok soddisfa ogni esigenza di stile proponendo una vasta gamma di prodotti di altissima qualità accomunati da un design estroso e unico nel suo genere.

Ma non possiamo non citare una delle famose marche italiane che sta spopolando, ovvero Superga. Azienda nata a Torino nel 1911 si è fatta conoscere in tutto il globo grazie alla realizzazione di scarpe con suola in gomma vulcanizzata e tomaia in tela colorata.

Destinate ad un utilizzo sportivo, questo noto brand ha lanciato una vera e propria tendenza.

Diadora si contraddistingue dalle altre aziende per l’ autenticità di valorizzare i dettagli di ogni calzatura sportiva. Ogni anno propone modelli differenti occupandosi di creare delle intersuole ammortizzanti con la finalità di trasformare una semplice attività fisica in un’esperienza di comfort e benessere al contempo stesso.

Fila, un altro noto brand che si contraddistingue per la qualità e lo stile. La sua attenzione è sempre focalizzata sulle nuove tendenze in maniera tale  da rimanere in linea con le esigenze del pubblico e le richieste del mercato.

La sua collezione è molto ampia e e si possono trovare una vasta gamma di scarpe sportive, modelli per tutti i gusti ed esigenze.

Scarpe sportive Lotto mira ad accontentare i clienti anche quelli più esigenti. Le collezioni donna sono le più richieste dalle appassionate, ma naturalmente ci sono anche molti uomini che prediligono questo marchio vista l’alta qualità dei materiali di cui realizza le calzature.

 

Dopo aver illustrato le caratteristiche che una migliore scarpa da ginnastica deve possedere in modo tale da ottenere il massimo della prestazione nonché del benessere e aver citato le migliori marche da prendere in considerazione non resta che scegliere a questo punto, quella che fa meglio al proprio caso.

Sorry, there has been a problem fetching the results. You can try refreshing the page. Reload this page